Bassa Autostima

Definizione e sintomi.

L’autostima comprende: la soddisfazione di sé, l’intima consapevolezza del proprio valore e la fiducia nella propria capacità di svolgere un determinato compito.

Stimare noi stessi significa non mettere in discussione la nostra importanza e, di conseguenza, essere capaci di assumersi responsabilità nei confronti degli altri.

Il rispetto per noi stessi, per i nostri bisogni, emozioni, potenzialità, aiuta ad entrare in un rapporto costruttivo con gli altri. Se questo rispetto manca (bassa autostima), anche il rapporto con gli altri ne viene profondamente condizionato.

L’autostima è una valutazione che la persona dà di se stessa, è l’opinione generale, il valore che si attribuisce come persona.

Tale valutazione varia tra due estremi: uno positivo ed uno negativo.

Bassa Autostima
Bassa Autostima

Chi ha bassa autostima sperimenta:

  • Una scarsa fiducia in se stesso e nel mondo
  • Una difficoltà di ascoltarsi e di individuare obiettivi realistici e coerenti con le proprie aspirazioni
  • La tendenza a dipendere dagli altri per ciò che riguarda la definizione del valore come persona e delle capacità
  • Una ricerca continua del consenso degli altri, uno scarso spirito di iniziativa ed una scarsa disponibilità a rischiare
  • La tendenza a reagire d’impulso
  • La mancanza di un progetto di vita personale
  • Una vulnerabilità ai disturbi d’ansia e uno stile comportamentale passivo

Tutti questi elementi possono contribuire al mantenimento di un basso livello di autostima.

Presso il mio studio, mi occupo anche di pazienti che soffrono di bassa autostima, aiutandoli a guarire da questo disturbo e ad avere una migliore percezione di se stessi e delle proprie capacità.

Richiedi un appuntamento

Se senti il bisogno di un aiuto psicologico, puoi contattarmi per prendere un appuntamento con me e venire presso il mio Studio per parlare liberamente.

    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

    Slide 3